Giorgio Caoduro 1

Giorgio Caoduro

"Vero vulcano d’inventiva, di bravura, di talento è il Dandini di Giorgio Caoduro. Dandini è un personaggio che si ama visceralmente: poi se è Caoduro a interpretarlo…chapeau. Caoduro, con quella voce pastosa, perfettamente uniforme, voluminosa, scura e elegante, canta una perfetta cavatina, la deliziosa «Come un’ape ne’ giorni d’aprile» (aria giustamente assurta a celebrità), dove a straordinarie doti attoriali coniuga un controllo perfetto della vocalità, sgranature scintillanti delle fioriture – soprattutto nella stretta. Che controllo nei recitativi, che inventiva: un interprete nobilissimo del genere comico e un rossiniano col pedigree. Il duetto con Corbelli (Don Magnifico) «Un segreto d’importanza» è tra i momenti musicali (e registici) più alti dell’opera, vera gara di bravura tra i due sommi interpreti."
Stefano Ceccarelli - L'ape musicale
Cenerentola al Teatro dell'Opera di Roma (gennaio 2016)

It looks like you don't have flash player 6 installed. Click here to go to Adobe download page.

Diventa fan su

Inizio pagina

© Giorgio Caoduro - Questo/a opera è pubblicato/a sotto una Licenza Creative Commons